mercoledì 21 settembre 2016

Gnocchi di patate al rosmarino in veste autunnale





Eccoci dinuovo alla grande sfida di MTChallenge con la sfida n° 59   sua maestà lo gnocco di patate!
La sfida è scelta  dal blog Il Bosco di Alici   vinta precedentemente con la pizza.
 
Giovedì gnocchi... ma anche mercoledì, venerdì, sabato, domenica...guardacaso domani (giovedì) sarà l'equinozio d'Autunno, e come non dargli il benvenuto con questi gnocchi dai suoi sapori e profumi, tutto in un'unico piatto.
Gli gnocchi mi piacciono molto, e si prestano bene a molte preparazioni, se devo dirla tutta gli ho mangiati preparati con fonduta di formaggio, esageratamente buoni, avrei vuluto proporli, ma uno dei commensali  purtroppo con il formaggio non ha molta confidenza!!!!
La dolcezza della zucca, il sapore intenso dei funghi, la saporosa salsiccia e un'idea di scaglie di pecorino doc, accompagnano la mobidezza di  questi gnocchi...che si sono sciolti in bocca!
 
Non è certamente questo un piatto da pensare in 5 minuti,  ma gli gnocchi sono più semplici a farli di quanto si possa immaginare, magari a burro e salvia...ci vuole tanta pazienza e ovviamente delle buone patate, io ho usato quelle bianche.
Ad ogni modo la consistenza dell'impasto, sta anche in quanta farina andrete ad usare.
Ma bando alle ciance ed ecco la ricetta:





Ingredienti:
700 gr di patate kennebec
120gr di farina 0
2 rametti di rosmarino tritato a polvere
sale, un pizzico

salsa:
700gr di zucca gialla
olio evo q.b.
1 cipolla di certaldo
due salsicce fresche
300/400 gr di funghi porcini
nepitella
sale&pepe
pecorino stagionato dop a scaglie

Ho lessato le patate, poi da calde le ho subito spellate e passate allo schiacciapate, messe sulla spianatoia precedentemente infarinata, quindi ho aggiunto il rosmaino e  la farina pian piano.
Ho poi fatto tanti rotolini,  tagliati cercando di farli uguali e passati poi sui rebbi della forchetta.
Nel frattempo ho cotto la zucca già pulita insieme ad un pò di cipolla, sale, quindi l'ho passata al mixer per farla diventare una crema.
In un'altro tegame ho cotto con l'olio e uno spicchio di aglio, i funghi porcini tagliati a fette grandi, nepitella che ci sta benissimo, sale&pepe e  aggiunto poi la salsiccia. 
A questo punto ho messo l'acqua sul fuoco, l'ho salata e al bollore ho tuffato gli gnocchi (non tutti inseme in due volte) togliendoli poi con la schiumarola,  quindi ho composto i piatti.
Alla base la crema di zucca, ho adagiato  gli gnocchi e poi ho messo sopra il sugo dei funghi e due scaglie di pecorino, un giro di pepe evvia!!!
Mi spiace solo di aver fatto le foto di fretta al piatto finito,  ma i commensali avevano una gran fame,  non si può certo servire un piatto freddo agli invitati!




sabato 10 settembre 2016

CROSTATA DI FICHI della zia Bruna








Settembre, tempo di fichi.  Questa estate è stata veramente propizia per i fichi, ce ne sono da dare e da serbare, buonissimi e dolcissimi, tant'è che il mio babbo, ha fatto la marmellata ed ha usato pochissimo zucchero.
I fichi, sono un alimento ricco di vitamine, sono molto nutritivi ed hanno virtù benefiche per l’organismo.
L'albero del fico, appartenente alla famiglia delle Moraceae, ha un fusto grigio, rami ricurvi e belle foglie palmate. Esistono oltre 150 varietà di fichi, ma quelli più comuni sono il fico verde, viola e nero.
Esistono oltre 150 varietà di fichi, bianchi, marroni, viola, verdi e neri, ma dal punto di vista commerciale i più importanti sono:

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/fico.html
Copyright © Alimentipedia.it
Esistono oltre 150 varietà di fichi, bianchi, marroni, viola, verdi e neri, ma dal punto di vista commerciale i più importanti sono:

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/fico.html
Copyright © Alimentipedia.it
Esistono oltre 150 varietà di fichi, bianchi, marroni, viola, verdi e neri,

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/fico.html
Copyright © Alimentipedia.it
Esistono oltre 150 varietà di fichi, bianchi, marroni, viola, verdi e neri, ma dal punto di vista

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/fico.html
Copyright © Alimentipedia.it
Esistono oltre 150 varietà di fichi, bianchi, marroni, viola, verdi e neri, ma dal punto di vista

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/fico.html
Copyright © Alimentipedia.it
Buonissimi anche i fichi secchi, famosi quelli di Carmignano (Po).

L'albero del fico, è per me, anche un ricordo legato all'infanzia, avrò avuto 11 anni, quando andavo a giocare con la mia amica, dove, nel suo giardino,  c'era un grande albero di fichi, (oltre ad uno di albicocche, ma quella è un'altra storia...) che a inizio settembre produceva i suoi dolcissimi frutti, che io chiamavo i "fichi biondi", perchè all'interno sono proprio dorati, biondi!
In giardino, prendevamo una vecchia scala di legno e salivamo sull'albero, con un pò di paura e facendo attenzione,  poggiavamo i piedi sulla tettoia dello stanzino e  si coglievano i fichi con le mani, fin dove si poteva arrivare, oppure ci aiutavamo con una canna di bambù aperta in alto, come una mano, (la canna ladra come la chiamava mio nonno)  ...  direttamente dal produttore al consumatore!!!  
Erano così buoni, il problema però era la buccia, non mangiandola, dove buttarla? Facile, si buttava giù  nel giardino, o aldilà del muro sulla strada, non vi dico che appiccicume, infatti la mamma della mia amica, ci sgridava, era pericoloso  si scivolava, peggio che con la buccia di banana!!!   Che ricordi!
Ma eccoci alla buona crostata di fichi della "zia Bruna", (zia dell' amica di mia mamma), che ci ha gentilmente passato la ricetta ,  pari pari come scritta nel suo ricettario.
Questa base può essere utilizzata anche con altro tipo di  frutta o  anche solo marmellata.
Premetto che ho dimezzato le dosi, ed ho utilizzato  una teglia di circa 20x30.





Ingredienti: 

500gr di farina 0
250gr di burro
250gr di zucchero
5 tuorli
mezzo bicchiere di marsala (o vino liquoroso)
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio evo
1 bustina di lievito  (bertolini o paneangeli)
4 biscotti amaretti tritati finissimi
1 cucchiaio di zucchero di canna
zucchero a velo   (per decorare)
marmellata di fichi 
Fichi (circa 20/22) 






Procedimento:

Impastare tutti gli ingredienti, o sulla spianatoia facendo la fontana, oppure nel kitchenaid con accessorio a foglia. Ho messo insieme farina 0, lievito, biscotti tritati, burro a pezzetti, sale, olio, ho iniziato a impastare, poi ho aggiunto i tuorli uno ad uno ed il marsala. Appena l'impasto è diventato compatto, l'ho messo sulla spianatoia e avvolto nella pellicola, in frigo per 20 minuti.






Nel frattempo ho tagliato i fichi a rondelle e messi su un vassoio. Ho acceso il forno a 180°, poi ho  ripreso l'impasto e l'ho steso nella teglia precedentemente rivestita di carta forno, ho dato una pennellata con la marmellata di fichi e poi ho disposto in fila i fichi tagliati a rondelle, una spolverata di zucchero di canna e poi in forno per circa 40 minuti ma dipende molto dal forno, a me ci è voluto di più ed ho messo la stagnola per non bruciare la parte superiore.
Una volta cotto lasciare intiepidire e spolverare con zucchero a velo.
Da leccarsi i baffi!!!